martedì 25 aprile 2017

Mezzalama 2017 (22 aprile) e salita al Rifugio Regina Margherita (4559m) sul Monte Rosa (23 aprile)


tifosi al cambio assetto davanti al Rifugio Mantova
Non una bella storia la mia esperienza con il Mezzalama, con una certezza di partecipazione che aveva portato a sottoporsi a duri e costanti allenamenti invernali, al crollo del sogno con una presenza al via sfumata per il verificarsi di situazioni inaccettabili e scarsa professionalità di alcuni. Comunque con la testa già al 2019, sabato 22 Aprile sono salito per portare il mio supporto ai campioni che transitavano davanti al Rifugio Mantova. Qua interrompevano la lunga discesa legata che era iniziata dopo il Naso del Lyskamm, mettevano la corda in uno zaino e si lanciavano verso Gressoney.
discesa legati davanti al Rifugio Gnifetti

percorso di gara con la discesa dal Naso del Lyskamm

Ma dopo una giornata di tifo, non potevo starmene con le mani in mano...grazie agli amici al Rifugio Gnifetti, riuscivo, nonostante il "tutto esaurito" a trovare un alloggio per la notte...e a recuperare un paio di rampant dimenticati li il week-end prima.
crepacci

La mattina bellissima giornata con cielo sereno, non troppo freddo, ma di nuovo il vento!
la bellezza

Usciti dal Rifugio legati e con i ramponi ai piedi, primo cambio assetto e si infilano gli sci 100m più avanti. Salita a ritmo costante, interrotta solo per metter su i rampant causa ghiaccio e pelli forse troppo strette per gli sci usati.

Avvistato dopo due ore il Rifugio Margherita, si aumenta di velocità fino ad attraversare un ponte su un crepaccio su in alto a 4450m, a lasciare gli sci alla base dell'ultimo strappo da fare con picca e ramponi. Foto di rito accanto alla targa e ridiscesa veloce per agguantare l'ultima funivia e tornare a valle.
ultimo cambio assetto
A 4559m un po' tirato